news-details
CATANIA GIOENI

Filosofia della nutrizione

Il Lions Club Catania Gioeni ha promosso ed organizzato il Meeting Interclub: filosofia della nutrizione. Come prevenire patologie emergenti, quali diabete ed obesità

Lo scorso 6 dicembre 2019, presso la Chiesa di San Camillo di Mercedari di Catania, l’Arch. Patrizia Condorelli, Presidente del Lions Club Catania Gioeni e Componente del Comitato per il Tema di Rilevanza Nazionale “Patrimonio UNESCO in Sicilia, Volano per la crescita del Turismo culturale e dell’occupazione giovanile” con la partecipazione dei Clubs Lions e Leo della V e VI Circoscrizione:

  • Anna Impellizzeri, Presidente del Club Catania Nord;
  • Giuseppe Bianca, Presidente del Club Catania Bellini;
  • Toti Illari, Presidente del Club Catania Est;
  • Maddalena Vincenzino, Presidente del Club Catania Val Dirillo;
  • Giovanni Pagana, Presidente del Club Catania Faro Biscari;
  • Anna Privitera, Presidente del Club Catania Lago di Nicito;
  • Maurizio Cannavò, Presidente del Club Kallipolis Etneo;
  • Alessio Vitanza ed i Leo Catania Gioeni;

ha promosso, un meeting di informazione e sensibilizzazione verso un tema di sicuro interesse e costante attualità: “Filosofia della nutrizione. Come prevenire patologie emergenti quali diabete ed obesità”

L’incontro, aperto al pubblico, si è svolto nella splendida Chiesa di San Camillo dei Mercedari, ed è stato presieduto dal Governatore del Distretto 108Yb, Dott. Angelo Collura.

Sono state registrate numerose presenze di pubblico, nonché il coinvolgimento di numerosi Officer ed autorità lionistiche, tra le quali sono stati notati: il Presidente della VI Circoscrtizione, Dott. Pietro Cortese, il Presidente di Zona 14, Ing. Giuseppe Falsaperla, Il Delegato Distrettuale al Service “Prevenire i disturbi dell’alimentazione, Prof. Giovanni Alongi, Il Delegato Distrettuale al Service “Prevenzione del diabete”, Dott. Domenico Arcoria, la Coordinatrice del Comitato per la Fondazione del Distretto, Avv. Viviana Sidoti, la Componente del Comitato “Un Poster per la Pace”, Prof. Elena Strano, il Delegato Rapporto Distretti gemellati, Prof.ssa Pinella Attaguile, il Delegato rapporti coni Lions dell’Est, Dott. Dino Arena, il Coordinatore Lotta alla fame, Barone Beniamino Sorbera De Corbera, il Componente GST, Dott. Salvuccio Furnari, il Componente del Service “M’Illumino di meno”, Dott. Alberto Rovelli.

Dopo il cerimoniale di rito, che è stato condotto da Agata Caldarera – Vice cerimoniere distrettuale –,  il tema è stato introdotto dall’Arch. Patrizia Condorelli che, nell’esporre le motivazioni che l’hanno indotta ad organizzare un meeting interclub, coinvolgendo numerosi Clubs fra Lions e Leo, ha posto l’accento sul nostro essere Lions, rimarcando come il Lions Club International, con le proposte “We Serve Salute”, ci sprona ad affrontare questo tema, chiedendoci di porre grande attenzione all’informazione ed alla prevenzione per favorire la crescita delle conoscenze nei giovani e nelle comunità, per la costruzione di una maggiore consapevolezza su un corretto stile di vita, per sostenere la cultura della cura verso il proprio corpo.

Difatti, da più parti ci viene fatto rilevare che la moderna ricerca scientifica afferma che le chiavi della salute e della durata della nostra vita dipendono per il 30% dai geni ereditati dai nostri genitori, il 20% dal sistema sanitario e il 50% dal nostro stile di vita: siamo soprattutto noi a condizionare la salute e la durata della nostra vita.

Sappiamo che alcune malattie sono generate da comportamenti errati: cattiva alimentazione, fumo, alcol, stress, droga, scarsa attività motoria, inquinamento ambientale.

E la medicina, ormai a gran voce, indica nella sana alimentazione la migliore scelta consapevole per vivere a lungo e in salute. Difatti, il processo di decadimento funzionale, ma anche estetico, dipende innanzitutto dai nostri comportamenti alimentari quotidiani.

In altre parole: “Siamo quello che mangiamo”.

Lo asseriva già nell’ottocento il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach, sostenendo che un popolo può migliorare migliorando la propria alimentazione.

In effetti, sebbene la sua fosse una visione filosofica più che scientifica, l’educazione alimentare, con le sue regole per una dieta bilanciata, corretta e misurata, sta sempre più penetrando nel comune tessuto sociale.

Si può quindi tranquillamente affermare che la prima prevenzione delle patologie croniche degenerative, quali diabete ed obesità, ma anche dei tumori, avviene a tavola.

Senza dimenticare che, il concetto stesso di “dieta”, va ricondotto al valore semantico originario della lingua greca, che vuol dire “abitudine”, “modo di vivere”, “regola di vita”.

Il Service “Prevenire i disturbi dell’alimentazione” è stato presentato dal Delegato Distrettuale, Dott. Giovanni Alongi, che ha incantato la platea con il suo sapere ed il suo charme.

Il Service “Prevenzione del diabete” è stato presentato dal Delegato Distrettuale, Dott. Domenico Arcoria, che ha posto l’accento sull’acuirsi e diffondersi della patologia, sensibilizzando tutti i partecipanti e riportando la sua esperienza acquisita sia in ambito professionale che familiare.

La prima Relazione è stata tenuta dal Dott. Enzo Lo Presti, conoscitore e cultore della storia dei “grani gentili siciliani”, il quale partendo dalla sua esperienza personale, ha motivato la sua passione verso la riscoperta di grani ormai quasi scomparsi ed ha svelato numerosi errati convincimenti su alimenti ritenuti portatori di benessere, ovvero falsamente ritenuti dannosi.

La seconda relazione è stata tenuta dalla Prof.ssa Marcella Renis, già Ordinario di Biochimica Clinica e Biologia molecolare clinica all’Università di Catania – Dipartimento Scienze del Farmaco, che – sotto il profilo scientifico – ha parlato dell’esposoma, della crononutrizione e dei ritmi circadiani, della stagionalità, dell’indice glicemico e del microbioma.

Numerosi gli apprezzamenti della platea costituita anche da numeroso pubblico NON Lions.

I Presidenti dei Clubs hanno quindi fatto omaggio ai Relatori di un ricordo della serata e dei guidoncini dei propri Clubs.

Dopo il gradito intervento del Presidente VI Circoscrizione, Dott. Pietro Cortese, ha concluso la manifestazione il Governatore del Distretto 108Yb, Dott. Angelo Collura che, ha tratto il sunto dei lavori, auspicando il ripetersi di manifestazioni volte a favorire una informazione consapevole.