news-details
Zona 21

Il Meeting degli auguri di Natale dei Clubs Lions della Zona 21 introdotto da mons. Giuseppe Greco

Fare spazio a Cristo, significa: creare le premesse per costruire una società più giusta, fondata sulla fraternità e sull’amore

Il Meeting degli auguri di Natale dei Clubs Lions della Zona 21, “Noto Città del Barocco”, “Avola”, “Rosolini Terra del Sole”, “Palazzolo Acreide”, si è svolto in un’atmosfera di grande partecipazione e di vivo coinvolgimento da parte di soci, Officers e di quanti erano presenti. Erano, altresì, partecipi il Presidente della Zona 19, dott. Salvatore Calafiore, vari Presidenti di Clubs, personalità civili e religiose, oltre ai tanti ospiti intervenuti nella bella location di Colle Acre, a Palazzolo Acreide, giorno 14 dicembre 2019. 

Ha aperto la cerimonia festosa degli auguri mons. Giuseppe Greco, portando un messaggio augurale molto sentito, incentrato sul mistero del Natale come presenza tra di noi di Gesù vivente. Mons. Greco ha relazionato sull’importanza del messaggio cristologico, dell’entità divina giunta sulla terra in forma di figlio, allo scopo di umanizzare l’uomo, al fine di innalzarlo alla divinità di Dio. Il messaggio di riflessione di Greco, pertanto, ha fatto leva sull’importanza dell’uomo e della sua missione sulla terra: “Siamo chiamati a meditare in silenzio, a comprendere la necessità di vivere lo stupore della nascita di Gesù con il nostro tacere, in quanto rappresenta un evento che lascia senza parole. Contemplare, quindi, questo Bambino, lasciarsi interrogare da questo Bambino, lasciarsi cambiare da questo Bambino. Che la stalla di Natale ci aiuti nella vita di ogni giorno. Fare spazio a Cristo, significa: creare le premesse per costruire una società più giusta, fondata sulla fraternità e sull’amore”. 

Dopo la bellissima riflessione sul significato più vero del Natale, elaborata da mons. Giuseppe Greco, ha preso la parola il Presidente del Club Palazzolo Acreide, ing. Santo Mita, che ha sviluppato un primo bilancio del proprio anno di presidenza, che è giunto a metà del percorso, ritenendosi soddisfatto per l’ampia collaborazione alla realizzazione delle attività da parte dei soci i quali, con la loro partecipazione, stanno offrendo un contributo importante. Ha parlato della campagna Telethon, da realizzare a Canicattini Bagni, con la partecipazione anche della socia, dott.ssa Sabina Malignaggi, per cui saranno attuate attività di prevenzione in campo medico. “Inoltre, a Palazzolo Acreide, giorno 21 dicembre, ci attiveremo anche per la campagna a favore della donazione del midollo osseo. Stiamo anche collaborando con tutti i Clubs della Zona 21 per la realizzazione di uno spettacolo teatrale di beneficenza, che si terrà in occasione di Santo Stefano”. Prende, poi, la parola l’avv. Giovanni Giuca, Presidente del Club Rosolini Terra del Sole, compiendo una riflessione personale attraverso il racconto di uno stupendo viaggio, realizzato in Terra Santa, per cui ha rilevato le immagini suggestive dell’Orto degli ulivi, della visita alla grotta Santa, ecc. L’occasione del viaggio ha reso possibile la comprensione piena dell’importanza di vivere personalmente i luoghi cristiani, il loro significato ed il loro valore. Ha spiegato che il viaggio in Terra Santa, stimolato dalla figlia, gli ha fatto comprendere che spesso gli adulti sfiduciano i giovani perché la loro audacia è foriera di spregiudicatezza. “Invece io sono testimone del fatto che l’audacia di mia figlia, che mi ha spinto a compiere tale viaggio, mi ha portato a vivere un’esperienza molto forte, in quanto sono stato testimone del fatto che a Gerusalemme vi è molta coesione. Ho potuto constatare personalmente che varie religioni convivono nella pace più assoluta, per cui auguro che la fraternità possa sempre trionfare. Ringrazio i soci del mio Club, in quanto stanno adoperandosi per importanti realizzazioni solidali”. Ha preso la parola la prof.ssa Giuseppina Bauso, Presidente del Club Avola, la quale ha preso spunto dagli insegnamenti di don Tonino Bello, per cui ha suggerito che si può riflettere su di essi per applicarli nella realtà, in quanto richiamano ai doveri di cristiani. Ha riferito di messaggi anche molto stimolanti, espressi da parte del Vescovo di Barletta, tesi quasi ad infastidire le coscienze, a parlare di un Gesù che nasce per amore, che possa indurre la nausea verso una vita banale e vuota. “Se volete vedere una gran luce, guardate ai più poveri, agli ultimi”, ebbe a dire don Tonino Bello. Egli ha parlato di doni speciali, quali i valori della pace, della serenità e della salute”. Ha concluso il ciclo di interventi dei Presidenti della Zona 21, la prof.ssa Adriana Nassetta Bruno, la quale ha parlato della festa del Natale come di una celebrazione che viene a scuotere le nostre coscienze. Ha compiuto una riflessione sul significato vero del Natale, che rappresenta la vicinanza agli ultimi della società, ai sofferenti, ai giovani disorientati, a chi ha subito una perdita, a quanti sono privi di un lavoro... “L’opera del servizio e della solidarietà, attraverso il volontariato attivo, ci fanno comprendere meglio il senso del Natale, inteso nella direzione di una nostra personale riconversione, che ci veda più distanti dal materialismo e più prossimi al nostro prossimo”.

Ha portato il proprio indirizzo di saluto il Presidente della Zona 21 in sede, prof. Salvatore Bongiorno, parlando in merito alla costituenda Fondazione della Sicilia e dello spettacolo teatrale, che si realizzerà in occasione della festa di Santo Stefano, presso il Teatro di Noto. Ha, inoltre, portato un saluto alle vedove dei soci deceduti, presenti alla serata. 

Ha concluso il ciclo di interventi del Meeting degli auguri di Natale il Presidente della VII Circoscrizione, ing. Roberto Monteforte, portando un proprio personale contributo sul valore del Natale. “Questo è il tempo in cui tutti devono essere più buoni, ma, un Lion deve essere sempre buono, non ci può essere un tempo per essere buoni ed un tempo per non esserlo. Un Lion deve essere sempre generoso, leale e giusto; deve essere presente in ogni occasione di bisogno ed avere un comportamento irreprensibile”. Ha inviato un messaggio augurale il 2° Vice Governatore, dott. Franco Cirillo. 


Cerimonia di premiazione Concorso internazionale Un poster per la pace

Pranzo di Natale speciale per i soci del lions Club Catania Ovest a Li...