news-details
SANTA TERESA DI RIVA

Incontro Lions alla scoperta della bellezza per difendere il nostro territorio nelle scuole medie F. Giacobbe

L’importanza ed il valore del patrimonio storico e culturale di cui bisogna riappropriarsi per potere immaginare una qualsivoglia idea di sviluppo

Scaletta Zanclea. Continua il percorso di sensibilizzazione nei confronti delle comunità e degli studenti delle scuole del comprensorio ionico attraverso incontri mirati e finalizzati a mettere in rilievo nei confronti della cittadinanza valori, risorse, ricerche e comportamenti utili alla crescita socio-economica.

L’approccio con gli allievi della scuola media “F. Giacobbe” di Scaletta Zanclea è  stata l’occasione, a partire dalle considerazioni sulla tragedia dell’alluvione  nella ricorrenza del decennale, per delle riflessioni accompagnate da immagini e da video in un percorso di memoria, di riscoperta dei valori della bellezza e dell’identità locale.

Il presidente del Lions Club Santa Teresa di Riva Massimo Caminiti nel porgere l’indirizzo di saluto ha fatto riferimento alle attività di servizio dell’associazione a livello locale, nazionale e mondiale ed ha sottolineato l’importanza ed il valore del patrimonio storico e culturale di cui bisogna riappropriarsi per potere immaginare una qualsivoglia idea di sviluppo.

Dopo i saluti della responsabile del plesso scolastico scalettese, Virginia Di Bella, della vicepreside Rossella Freni per l’I. C. di Alì Terme e del consigliere comunale Tindaro Briguglio, per l’amministrazione di Scaletta Zanclea, è stato proposto,  un documentario realizzato dal giovane e promettente regista Fabrizio  Sergi, prodotto tre mesi dopo l’alluvione, una testimonianza accorata di un pescatore che ha assistito, tra i pochi sopravvissuti, a tutte le fasi della tragedia di dieci anni addietro, un documento inedito e di particolare impatto per ragazzi presenti per ricordare uno dei momenti più tristi per la propria comunità.

L’architetto Andrea Donsì, Delegato regionale del tema “Tutela del paesaggio e rispetto dell’ambiente”,  ha proposto una serie di considerazioni sulla riconquista del valore della bellezza come punto di partenza per ogni ipotesi di ricostruzione del tessuto sociale. Donsì ha inoltre precisato che a monte della prevenzione e delle azioni di tutela del territorio è indispensabile accrescere la consapevolezza del valore della bellezza al fine di poter meglio conoscere il proprio paese, amarlo e quindi essere capaci di difenderlo, tutelarlo e valorizzarlo. E’ stato quindi proiettato un video che ha ripercorso con dei flash la storia del rapporto tra l’uomo ed il territorio attraverso significative immagini di architetture e interventi umani nel rispetto della natura.

Un altro intervento di particolare interesse è stata la relazione dell’architetto Carmelo Celona, presidente nazione dell’IBAS – “I Borghi ad Armonia Sociale”.

Di particolare effetto sono state le immagini e le interessanti osservazioni sulla bellezza, sulle matrici da cui essa viene generata e come, nei paesi a più alto indice di civilizzazione, rappresenti il riferimento portante delle condizioni di sviluppo e prosperità.

Il presidente Caminiti, dopo avere ringraziato la dirigente scolastica Rosita Alberti, i docenti accompagnatori  e  i relatori,  a conclusione della manifestazione, ha consegnato ai giovani studenti  degli opuscoli sulle attività  svolte dai Lions sul tema dell’ambiente a ricordo del significativo incontro.