news-details
SIRACUSA ARETUSA NEW CENTURY

Il Club Lions Siracusa Aretusa New Century a sostegno della Parrocchia del Carmine di Ortigia

Il Parroco della storica Chiesa, don Guido Scollo, si è espresso con parole di gratitudine

Un evento meritorio e solidale è stato realizzato dal Club Lions Siracusa Aretusa in un momento in cui per i Presidenti di Clubs è stato necessario ripensare ai propri programmi dell’anno sociale per andare incontro ad un’esigenza impellente sopravvenuta, come quella della pandemia da Covid -19, che ha impoverito ulteriormente la società sofferente dei meno abbienti ed ha creato una nuova popolazione di disagiati.

Il Club Lions aretuseo, per l’Anno Sociale 2019/2020, capitanato dal presidente Rosaria Pellegrino, ha donato una consistente somma in denaro alla Parrocchia del Carmine, che si trova nel quartiere Ortigia di Siracusa. Durante una sentita cerimonia, svoltasi nella bellissima Chiesa del Carmine, il presidente Pellegrino ed il suo Direttivo hanno effettuato la consegna ufficiale della cospicua somma a don Guido Scollo, raccolta realizzata con donazioni personali, erogate da ciascun socio del Club. 

Il Parroco della storica Chiesa, don Guido Scollo, si è espresso con parole di gratitudine per la donazione rilasciata dal Club Siracusa Aretusa New Century “in quanto molte famiglie di assistiti trovano tante difficoltà nella gestione della quotidianità familiare”. Piena soddisfazione anche da parte del Referente parrocchiale della Caritas, Salvatore Di Filippa, visto il momento di grave disagio sociale, dovuto al fermo delle attività in occasione della pandemia, che ha messo in ginocchio ulteriormente le persone più disagiate della società ed ha aggravato la situazione di altre famiglie, creando nuove povertà in città. Ogni donazione, effettuata in questo triste e tragico momento storico, viene accolta infatti come manna dal cielo, in quanto giunge come acqua sul fuoco perchè serve a stemperare il dolore del disagio e va a tamponare le esigenze più immediate di quelle famiglie più deprivate economicamente, contribuendo a sostentare quelle persone che, dall’oggi al domani, si sono indebolite perché già fragili, visto che si sono ritrovate senza lavoro e senza più introiti. 

Si ritiene pienamente soddisfatto il Presidente del Club Aretusa, Rosaria Pellegrino, in quanto i Lions hanno potuto agire sul territorio locale attraverso un’azione mirata al bisogno immediato per una logica solidale opportuna, dato il grave occorso, potendo dimostrare ancor più il modus operandi di un’Associazione di servizio, che opera a livello mondiale su più fronti, ma, che interviene anche in situazioni più prossime, laddove esiste un’esigenza. “Per noi è stato naturale spenderci per una giusta causa, sostenendo la comunità locale in un momento in cui le famiglie stanno risentendo di un disagio non comune, che le ha messe in ginocchio”.



Donazione generi alimentari: i Lions ancora in primo piano nell’emer...

“QUINTA RIVOUZIONE”, un libro che riporta un ritratto della famigl...