news-details
MISTRETTA NEBRODI

Passaggio della campana Lions Club Mistretta Nebrodi

Venerdì 21 giugno presso la suggestiva location del Tusa Hotel si è tenuta la cerimonia del ”Passaggio della Campana”
Venerdì 21 giugno presso la suggestiva location del Tusa Hotel si è tenuta la cerimonia del ”Passaggio della Campana” dal Presidente uscente del LC Mistretta Nebrodi, Angelo Tudisca, al nuovo Presidente per l’anno sociale 2019-2020, Ignazio Digangi. Ha presenziato il Governatore del Distretto 108 Yb Vincenzo Leone, erano presenti inoltre le seguenti Autorità civili e lionistiche: Luigi Miceli, Sindaco di Tusa, Mario Portera, Presidente della Zona 9, e Giuseppe Neri, Presidente del LC Cefalù.
Durante la serata un momento importante è stato la sigla del patto di gemellaggio tra il LC Cefalù ed il LC Mistretta Nebrodi. I Presidenti dei due sodalizi, Giuseppe Neri ed Angelo Tudisca, hanno sottoscritto alla presenza di Vincenzo Leone, Governatore del Distretto 108 Yb Sicilia, la carta di gemellaggio che suggella il patto di amicizia tra i due Clubs.
I suddetti territori legati da vincoli storici comuni che risalgono ai tempi di Ruggero II, hanno mantenuto sino ad oggi rapporti intensi di collaborazione, come sottolineato dai partecipanti alla cerimonia.
Angelo Tudisca si è dichiarato “orgoglioso di avere promosso questo gemellaggio con un club così prestigioso, quale quello di Cefalù. Dobbiamo adesso promuovere service insieme tra i due clubs gemelli, per rafforzare ancora di più tale patto”. Giuseppe Neri, ha poi ricordato, come tale proposta di gemellaggio è stata accolta con entusiasmo dai soci del club di Cefalù. “Apparteniamo a due province diverse, ma c’è un rapporto amichevole, affettivo che ci lega all’altro club, all’altra comunità, con cui abbiamo comunanza di interessi e tradizioni. Sono convinto che questo gemellaggio rafforzerà sempre più i rapporti tra i due clubs, ma anche le relazioni tra le due comunità”.
I due club assumono l’impegno di attuare Services che promuovano il territorio ed il benessere sociale degli abitanti delle comunità di riferimento, costituendo così uno stimolo alla crescita economica delle aree periferiche delle province di Palermo e Messina, sfruttando la vocazione turistica consolidata di Cefalù che può fare da volano per lo sviluppo delle aree dei Nebrodi e delle Madonie.
E proprio sulle relazioni che nascono da un patto di gemellaggio tra clubs si è incentrato l’intervento di Vincenzo Leone: “Si è realizzato uno dei punti fondanti del Lions Clubs International, cioè unire i clubs per condividere sì gli obiettivi lionistici ma soprattutto gli interessi del territorio. I Lions operano solo ed esclusivamente nell’interesse di chi ha bisogno ed in particolare della collettività, come faranno d’ora in avanti i due clubs oggi gemelli”.
Dopo la cerimonia del gemellaggio si è proceduto alla cerimonia del “passaggio della campana”.
Un’analisi quella del Presidente entrante Ignazio Digangi incentrata sulla necessità, anche in virtù dei cambiamenti necessari a cui la nostra realtà associativa è andata incontro per adeguarsi al rapido mutamento dei tempi, di non smarrire però il senso autentico dell’identità Lion che resta sempre uno e solo: il “We serve” come forza non dell’io ma del noi e quindi della condivisione, come spinta motrice dell’essere lion che spinge ad operare in sinergia con le istituzioni al fine di individuare i reali bisogni del territorio. A riguardo il neo Presidente a conclusione del suo discorso di saluto ha esortato ad essere operativi da subito per non sprecare il tempo che di per sé ha un valore ma ne ha ancora di più quando è destinato ad aiutare gli altri.

Passaggio della campana al club Giarre Riposto

Assegnata ad una studentessa della "De Gasperi" la borsa di studio Lio...