news-details
Distretto 108Yb

L'enigma del debito, un webinar con l’ex ministro delle finanze Siniscalco

Per la Sicilia partecipano i Lions Club Messina Colapesce e Catania Riviera dello Ionio

Con il saluto del Presidente del Lions Club Torino New Century, promotore di un intermeeting con Catania Riviera dello Ionio, Collegno Certosa Reale, Messina Colapesce, Torino La Mole, Torino Monviso, Torino San Carlo, Torino Valentino Futura, si è svolto l’incontro con il Prof. Domenico Siniscalco, accademico, banchiere internazionale, ex ministro dell’Economia e delle Finanze. Accolto dai Governatori Mariella Sciammetta, Distretto 108 Yb, e Giancarlo Somà, Distretto 108 IA1, da Carlo Ferraris secondo Vice Governatore del Distretto 108 IA1, dal PDG Aron Bengio, dai Presidenti di clubs e dai numerosi soci, il relatore ha sottolineato come l’impatto economico è fortemente correlato alla pandemia, che ha bruciato ricchezza, prospettive e consumi, anche nelle economie di Paesi come gli Stati Uniti, Germania, Giappone pur con diversificate variabili. Il debito costituisce una questione, che va inquadrata al di là dei soli aspetti quantitativi. La crisi ha colpito la parte più dinamica nel mondo: aziende, imprenditori, giovani. Ciò amplifica il disagio sociale, riduce la produttività e l’efficienza dei sistemi economici nella loro totalità, soprattutto in Europa. I governi stanno somministrando alle proprie economie incentivi e sussidi: il FMI prevede un incremento del deficit in tutte le principali economie ascrivibile al funzionamento degli stabilizzatori automatici, quali cassa integrazione, sussidi di occupazione, interventi diretti per la crescita. L’operato delle Banche Centrali si traduce nella immissione di rilevanti quantitativi di moneta nel sistema a garanzia di tassi bassi a lungo termine. Da un lato l’alto debito pubblico e dall’altro la messa in sicurezza dei cittadini e dei lavoratori. Per Siniscalco, managing director e vice presidente di Morgan Stanley, i fattori per aggredire la montagna di debito e per la sua riduzione possono essere individuati nella sostenibilità di medio-lungo periodo, nel non soffocare la ripresa con tassazioni, lasciare crescere l’inflazione, attuare una politica di riforme e l’efficienza dei sistemi. Richiamando Einaudi e l’elevato debito pubblico del tempo, Siniscalco ha spostato l’attenzione sulle misure a breve termine previste dal Governo Draghi per consentire la ripresa a famiglie e imprese, e misure a medio termine per uscire dalla stagnazione decennale e per ridisegnare profondamente l’economia italiana: entrambe le misure puntano sulla crescita del PIL e sull’inflazione limitata per una politica espansiva in grado di rivitalizzare l’economia: ovvero,  investimenti e riforme. I lavori sono stati conclusi dal Governatore del Distretto 108 Yb, Mariella Sciammetta, che ha sottolineato la valenza dell’incontro quale atto non solo economico-finanziario, ma anche sociale con le parole dell’oratore, che hanno espresso il quadro storico sì nella sua criticità ma pure nella visione delle possibilità fattibili e realizzabili.